E’ stato definitivamente, e finalmente dopo 13 anni, approvato il Regolamento relativo alle uniformi, distintivi di grado, onorificenze, colori e contrassegni dei veicoli, ai sensi dell’art. 16 della Legge Regione Campania 12/2003, in materia di Polizia Amministrativa locale.

Sul BURC n. 10 del 16 febbraio 2015 è stato pubblicato il Regolamento Regionale 13 febbraio 2015 n. 1, recante “Regolamento di esecuzione dell’articolo 16 della legge regionale 13 giugno 2003, n. 12 (Norme in materia di polizia amministrativa regionale e locale e politiche di sicurezza)”. 

 

Era dal 2003 che si attendeva un regolamento che dipanasse, finalmente le problematiche relative soprattutto alle uniformi, colori e foggia, ai distintivi di grado e ai colori delle auto in dotazione.

Diverse volte i comitati tecnici, succedutisi negli anni, iniziavano il lavoro senza mai riuscire ad arrivare all’approvazione definitiva del Consiglio Regionale.

Invero, anche questa volta si stava concretizzando il pericolo di non arrivare in tempo, atteso che il Consiglio Regionale a breve sarà sciolto per l’elezione del nuovo consesso nel prossimo mese di maggio.

Dopo più di un anno di lavoro, positivo e indiscutibile, da parte il Comitato Tecnico  Regionale, caparbiamente e generosamente diretto e guidato dal Presidente, Sen. Franco Malvano (ma lui ama farsi ricordare come Questore di Napoli), aveva rimesso la bozza definitiva al Presidente della Giunta Regionale Dr. Caldoro.

Dopo un lungo travaglio, con alcune puntualizzazioni volute dall’Ufficio legale della Regione, la Giunta Regionale approvava, con deliberazione n. 426 del 6 ottobre 2014, la bozza e rimetteva gli atti al Consiglio per l’adozione definitiva che, purtroppo e  inspiegabilmente, tardava ad arrivare con continui rinvii del consesso.

Il Sen. Malvano, constatato che i continui rinvii avrebbero portato, sfortunatamente, alla vanificazione di tutto il lavoro svolto, stante l’impellente scioglimento del Consiglio, ha chiesto e ottenuto dal Presidente Caldoro che fosse emanato il Regolamento approvato dalla Giunta Regionale, appellandosi all’art. 56, comma 2 dello Statuto della Regione, il quale stabilisce che: “I regolamenti sono sottoposti all’approvazione del Consiglio che deve provvedere entro sessanta giorni dalla loro trasmissione al Presidente del Consiglio. Se, decorso tale termine, il Consiglio non si è pronunciato, i regolamenti sono emanati e pubblicati”.

Michele Pezzullo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta