L’articolo 2 del D.L. n°14/2017 (convertito con Legge n°48/2017) prevede che: “1. Ferme restando le competenze esclusive dello Stato in materia di ordine pubblico e sicurezza, le linee generali delle politiche pubbliche per la promozione della sicurezza integrata sono adottate, su proposta del Ministro dell’interno, con accordo sancito in sede di Conferenza Unificata e sono rivolte, prioritariamente, a coordinare, per lo svolgimento di attività di interesse comune, l’esercizio delle competenze dei soggetti istituzionali coinvolti, anche con riferimento alla collaborazione tra le forze di polizia e la polizia locale, nei seguenti settori d’intervento:

  1. a) scambio informativo, per gli aspetti di interesse nell’ambito delle rispettive attribuzioni istituzionali, tra la polizia locale e le forze di polizia presenti sul territorio;
  2. b) interconnessione, a livello territoriale, delle sale operative della polizia locale con le sale operative delle forze di polizia e regolamentazione dell’utilizzo in comune di sistemi di sicurezza tecnologica finalizzati al controllo delle aree e delle attivita’ soggette a rischio;
  3. c) aggiornamento professionale integrato per gli operatori della polizia locale e delle forze di polizia.

1-bis. Le linee generali di cui al comma 1 tengono conto della necessita’ di migliorare la qualita’ della vita e del territorio e di favorire l’inclusione sociale e la riqualificazione socio-culturale delle aree interessate”.

Non mancammo di osservare (in un testo a più mani che trattava anche di questo argomento) come con la Legge di Conversione si fosse “castrato” lo spirito della norma pensata in sede di Decreto Legge, atteso che si limitava il campo di operatività dell’ “Accordo” sulla cui base dovessero essere adottate le “linee generali delle politiche pubbliche per la promozione della sicurezza integrata”.

Ormai è noto che la prima edizione dell’ “Accordo” ha visto la luce:

REPERTORIO ATTI 4/CU DEL 24 GENNAIO 2018.

accordo conferenza unificata sicurezza urbana

Chi vorrà leggerne il testo, presumibilmente, ne resterà deluso… comunque sia meglio conoscere, che parlare dell’argomento senza saperne: quindi leggete!

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta