Con la Legge 11 gennaio 2018, n. 2, sono state approvate le “ Disposizioni per lo sviluppo della mobilità in bicicletta e la realizzazione della rete nazionale di percorribilità ciclistica”. La norma, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.25 del 31-1-2018, entrerà in vigore il prossimo 15/02/2018.

La Legge persegue l’obiettivo di promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto sia per le esigenze quotidiane sia per le attività turistiche e ricreative, al fine di migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana, tutelare il patrimonio naturale e ambientale, ridurre gli effetti negativi della mobilità in relazione alla salute e al consumo di suolo, valorizzare il territorio e i beni culturali, accrescere e sviluppare l’attività turistica.

Si tratta di un impianto normativo di grande interesse, non solo per le modifiche dirette che l’articolo 9 della Legge fa al testo del Codice della Strada ma anche per moltissimi altri temi quali:

  1. le definizioni di “ciclovia”, “strada a basso traffico”, o “strada 30”;
  2. le particolari misure che devono adottare i comuni;
  3. le fonti di finanziamento;
  4. la pianificazione generale della impronta prioritaria che dovrà assumere, nel nostro ordinamento, la mobilità ciclistica.

Insomma, c’è di che studiare…..

Legge 2 – 2018

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta