I portatori di Handicap con invalidità pari o superiore all’ 80 %  non sono più tenuti a sostenere la prova selettiva, se prevista per i  concorsi pubblici e  per l’abilitazione all’ esercizio della professione.

La modifica all’articolo 20 della legge 104/1992 è stata introdotta dal comma 9 del D.L. 90 del 24/06/2014 (Misure urgenti per l’efficienza della p.a. e per il sostegno dell’occupazione) aggiungendo l’articolo 2 bis

Art. 20  legge 104/1992  (Prove d’esame nei concorsi pubblici e per l’abilitazione alle professioni)

In vigore dal 25 giugno 2014

1.  La persona handicappata sostiene le prove d’esame nei concorsi pubblici e per l’abilitazione alle professioni con l’uso degli ausili necessari e nei tempi aggiuntivi eventualmente necessari in relazione allo specifico handicap.

2.  Nella domanda di partecipazione al concorso e all’esame per l’abilitazione alle professioni il candidato specifica l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi.

2-bis.  La persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuta a sostenere la prova preselettiva eventualmente prevista. 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta