Corte costituzionale, sentenza n°44/2014: avanti tutta sull’unione forzata delle funzioni fondamentali dei Comuni

0
16

L’associazionismo obbligato delle funzioni fondamentali dei comuni (tra cui la funzione di Polizia Locale), necessario a ridurre la spesa pubblica corrente, è principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica ed è pertanto costituzionalmente legittimo.

 

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 44 del 13 marzo 2014 ha respinto le censure sollevate da alcune Regioni sull’art. 16, D.L. n. 138/2011, disposizione modificata dall’art. 19, D.L. n. 95/2012, che ha obbligato i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti a gestire con Unioni o convenzione le funzioni indicate come fondamentali dalla legge statale ed i relativi servizi.

Marginali gli accoglimenti: solo alcune questioni relative a procedure e maggioranze consiliari per il varo delle forme associative.

 

Per gli appassionati del tema, in allegato, la sentenza.

Pino Napolitano

P.A.sSiamo

 

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui