Con questa multa mi ci pulisco il ……

0
185

Non che mi voglia adesso mettere sulle code della stampa nazionale (https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/26416305/monica-supertino-magistrato-insulta-polizia-con-vostra-multa-pulisco-cu.html) nel censurare l’atteggiamento umano di un magistrato che pare somministri consigli per un fisico bestiale accanto all’atteggiamento classico del più becero degli automobilisti, ma la faccenda pare bruttina e una ripresa la questione credo la meriti.

Il tema è il seguente: ruolo pubblico, vita privata, stile ed esempio.

Senza andare a scomodare la moglie di Cesare (riporta Plutarco: «La moglie di Cesare deve non solo essere onesta, ma anche sembrare onesta») non sarebbe male, nel disdoglio per una sanzione pecuniaria patita, trattenere la reazione verbale in maniera direttamente proporzionale al ruolo rivestito nel contesto sociale e civile.

Ciò perché si rischia di mettere in pericolo la credibilità della categoria cui si appartiene, oltre che la propria.

Un Magistrato che si offende per il banale esercizio della legalità ai propri danni, fa male; un Magistrato che, oltre ad offendersi, inveisce contro gli agenti con frasi (avrebbe detto Totò) da “facchino” fa peggio, perché –tra l’altro- conferma presso chi Magistrato non è che sia lecito reagire in maniera scomposta alla sanzione.

Comunque sia, per citare Sciascia, “a ciascuno il suo”.

Buona domenica.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui