Anche il “Tutor” va preventivamente tarato.

0
85

Anche il “Tutor” va preventiva mente tarato.

Con sentenza depositata il 17 dicembre 2021 (40027/2021) la Cassazione Civile (sez.II) torna a parlare di misuratore di velocità e relativa taratura periodica. La fattispecie concreta riguarda il “Tutor” e la violazione all’art. 142 accertata in autostrada. Il ricorrente fa presente che le corti di merito non hanno preso in seria considerazione la doglianza relativa al fatto che il verbale della polizia stradale non recasse alcun riferimento alla taratura periodica (anzi, il Tribunale di Bologna aveva addossato al ricorrente l’onere di dimostrare la non perfetta funzionalità dello strumento). La Corte di cassazione mette, finalmente, sullo stesso piano il “tutor” con altri strumenti di rilevazione della velocità, sancendo anche per questo l’obbligo della taratura periodica e l’obbligo, a pena di illegittimità del verbale, di annotare sul verbale di accertamento della violazione, i riferimenti dell’avvenuta taratura preventiva periodica, per come previste dalla norma vigente e dall’interpretazione adeguatrice della Corte costituzionale, avvenuta con sentenza 113/2015.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui