Vendite di fine stagione – Calendario dei saldi invernali 2017 in Italia

             Le vendite di fine stagione, meglio note come “SALDI” invernali si effettuano in tutta Italia a partire da questo mese di gennaio con inizio il 5 gennaio; la data è unica quasi per le tutte regioni, ad eccezione della Sicilia, Basilicata e Valle D’Aosta, che hanno iniziato in data anticipata secondo il calendario sotto indicato.

A tal proposito si ricorda che la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, tenutasi il 7 luglio 2016, aveva approvato un documento con cui decideva di rendere omogenea, su tutto il territorio nazionale, la data di inizio delle vendite di fine stagione, al fine di adottare misure a tutela della concorrenza.

In tale riunione furono individuati i seguenti periodi:

  • per i saldi invernali il primo giorno feriale antecedente la ricorrenza dell’Epifania;
  • qualora il primo giorno feriale antecedente l’Epifania coincide con il lunedì, l’inizio dei saldi viene anticipatola sabato precedente;
  • per i saldi estivi il primo sabato del mese di luglio;

Si ricorda che tale vendita speciale è relativa ai prodotti di carattere stagionale o di moda, che possono essere soggetti a deprezzamento con il passare del periodo specifico; essa dovrà essere resa nota al pubblico attraverso opportuni mezzi di informazione e comunicazione al Comune, ove richiesto.

            Le merci esposte dovranno tenere esposto il prezzo stabilito prima della vendita straordinaria e il nuovo prezzo con lo sconto o ribasso praticato, espresso in percentuale.

            Qualora la vendita di fine stagione si dovesse protrarre oltre il periodo temporale stabilito, ovvero in un periodo diverso, a carico dell’operatore dovrà essere applicata sanzione amministrativa pecuniaria stabilita dalla singole leggi regionali in materia di commercio.

   Per quanto attiene alla Regione Campania,  con Legge Regionale n. 22 del 08 agosto 2016, art. 7 (BURC n. 54 del 08.8.2016), è stato sostituito del tutto il comma 17, articolo 25 della legge regionale 9 gennaio 2014, n. 1 (Nuova disciplina in materia di distribuzione commerciale), stabilendo che “Le vendite di fine stagione relative ai prodotti di carattere stagionale o di moda che sono suscettibili di notevole deprezzamento se non sono venduti entro un certo periodo di tempo, sono effettuate nel periodo concordato in sede di conferenza delle Regioni”, uniformandosi, così, alle decisioni sottoscritte nella predetta Conferenza Stato Regioni.

Ciò detto riteniamo, peraltro, opportuno evidenziare le principali prescrizioni generali per lo svolgimento di dette vendite straordinarie:

  • durante le vendite di fine stagione, le merci devono essere esposte al pubblico con l’indicazione del prezzo imposto prima della vendita straordinaria, del nuovo prezzo praticato e dello sconto o ribasso effettuato, espresso in percentuale;
  • tali vendite devono essere rese note al pubblico a mezzo cartelli riportanti le esatte diciture e modalità;
  • nel corso dei “saldi” possono essere messe in vendita solo le merci presenti nel locale di vendita ed eventuale deposito, con espresso divieto di ulteriore rifornimento di merci all’uopo acquistate.

/————————————-/

Calendario saldi invernali 2017 in tutte le Regioni

di seguito, i periodi dei saldi invernali in tutte le Regioni:

Abruzzo, 5 gennaio – 6 marzo

Basilicata, 2 gennaio – 2 marzo

Calabria, 5 gennaio – 6 marzo

Campania, 5 gennaio – 6 marzo

Emilia Romagna, 5 gennaio – 5 marzo

Friuli Venezia Giulia, 5 gennaio – 31 marzo

Lazio, 5 gennaio – 15 febbraio (sei settimane)

Liguria,  5 gennaio – 18 febbraio (quarantacinque giorni)

Lombardia, 5 gennaio – 6 marzo

Marche, 5 gennaio – 1 marzo

Molise, 5 gennaio – 6 marzo

Piemonte, 5 gennaio – 28 febbraio (otto settimane)

Puglia, 5 gennaio – 28 febbraio

Sardegna, 5 gennaio – 6 marzo

Sicilia, 2 gennaio – 15 marzo

Toscana, 5 gennaio – 6 marzo

Umbria, 5 gennaio – 6 marzo

Valle d’Aosta, 3 gennaio – 31 marzo (L. R. 12/2012 di modifica art. 16 L. R. 12/1999)

Veneto, 5 gennaio – 28 febbraio

Trentino-Alto Adige:

  • Provincia di Bolzano, le vendite di fine stagione sono determinate, per settori merceologici e per zone, dalla Camera di commercio di Bolzano, su delega della Provincia (Legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, art. 10), nei seguenti periodi:
  • Distretto di Bolzano:
    • Bolzano, Andriano, Terlano, Nalles, Meltina, Laives, Vadena, Bronzolo, Ora, Egna, Montagna, Termeno, Magrè, Cortaccia, Cortina, Salorno, Aldino, Trodena, Anterivo, S. Genesio, Fiè, Sarentino, Appiano, Caldaro, Cornedo, Nova Ponente, Nova Levante,saldi dal 5 gennaio fino al 18 febbraio;
    • i comuni turistici di Tires, Castelrotto, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Renon, effettueranno i saldi dal 11 febbraio al 25 marzo

2) Distretto di Merano e Burgraviato:

  • Merano, Moso in Passiria, San Leonardo in Passiria, S. Martino in Passiria, Rifiano, Tirolo, Scena, Lagundo, Caines, Parcines, Avelengo, Marlengo, Verano, Plaus, Cermes, Lana, Postal, Gargazzone, San Pancrazio d’Ultimo, Ultimo, Proves, Lauregno, Tesimo, Senale/S. Felice, Saturno,dal 05.01. al 18.02.2017

3) Distretto Valle Isarco:

  • Bressanone, Rio Pusteria, Fortezza, Varna, Rodengo, Naz-Sciaves, Luson, Velturno, Chiusa, Funes, Barbiano, Laion, Ponte Gardena, Vipiteno, Brennero, Racines, Campo di Trens, Val di Vizze, Villandro, Vandoiesdal 05.01. al 18.02.2017;

4) Distretto Val Pusteria:

  • Brunico, Perca, Valdaora, Rasun Anterselva, Monguelfo-Tesido, Valle di Casies, Braies, Villabassa, Dobbiaco, San Candido, San Lorenzo di Sebato, Falzes, Chienes, Terento, Gais, Selva dei Molini, Valle Aurina, Predoi, Campo Tures,dal 05.01. al 18.02.2017;
  • Sesto, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvaradall’11.02. al 25.03.2017

5) Distretto Val Venosta:

  • Glorenza, Curon Venosta (tranne Resia e San Valentino alla Muta), Sluderno, Lasa, Castelbello-Ciardes, Martello, Silandro, Laces, Malles, Tubre, Prato allo Stelvio, Senales (tranne Maso Corto)dal 05.01. al 18.02.2017;
  • Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Mutadal 25.02. all’08.04.2017

 – Provincia di Trento, i commercianti determinano liberamente il periodo in cui iniziare i saldi previa comunicazione alla Camera di commercio, su delega della Provincia, e per conoscenza al Comune competente per territorio, per la durata di 60 giorni (Legge provinciale 30 luglio 2010, n. 17, art. 28, comma 3).

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Michele Pezzullo

Invia una risposta