Il tema della riscossione delle sanzioni derivanti dall’applicazione delle norme del Codice della Strada, ha appassionato gli Operatori di Polizia Locale avuto riguardo, soprattutto, agli strumenti messi a disposizione dalla legge ed alla loro incisività.

Uno dei sistemi concessi dall’ordinamento è rappresentato dalla cd. ingiunzione fiscale che trova il suo fondamento nel R.D. n. 639/1910 che, nell’attuale (ci si perdonerà l’eufemismo) formulazione prevede che sia sottoscritta dal funzionario preposto e sia notificata direttamente al debitore.

La decisione del Tribunale di Pistoia del 31 gennaio 2015, ha affrontato il problema della delega in capo ad un legale esterno di un Ente Locale, sulla scorta di mandato alle liti firmato dal Sindaco, nella qualità di legale rappresentante.

La questione posta alla cognizione del Tribunale pistoiese è stata se il Sindaco potesse delegare ad un terzo, al pari di un qualsiasi atto di precetto, la riscossione di crediti di natura patrimoniale e riferiti a sanzioni amministrative.

La decisione, però, è stata netta e definitiva.

La decisione in esame ha sposato completamente la teoria della natura amministrativa dell’ingiunzione e rifiutato quella della natura giurisdizionale di essa, secondo la quale (stante la previgente norma) l’ordine di pagamento si configura come domanda rivolta al giudice ed il visto di questo assume la funzione di accertamento che rende esecutivo il credito.

Partendo da tale assunto, quindi, non rientra certamente tra i poteri del Sindaco di delegare ad un avvocato l’emissione dell’ordinanza ingiunzione ex art. 3 R.D. n. 639/1910, la quale, pur assommando in sé la funzione dell’atto di precetto, è, innanzitutto, un atto amministrativo di competenza dei dirigenti.

E di tanto, e da ormai molto tempo, il D.Lgs. n. 267/00 non crea oramai alcun dubbio interpretativo.

Deve dunque affermarsi che l’ingiunzione fiscale è stata emessa, in evidente carenza di potere, da un soggetto estraneo all’amministrazione competente e in mancanza di una regolare procedura di affidamento.

Michele Orlando

P.A.sSIAMO

 

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta