QUESITO: violazioni plurime, contestazione; uno o più verbali?

Domanda: Nel corso di un’ispezione ad una farmacia abbiamo riscontrato la violazione di tre norme differenti e, per la violazione di due norme, la stessa norma era stata violata più volte (più ricette per stupefacenti incomplete nei formalismi e più ricette veterinarie in triplice copia prive dell’indicazione del lotto del farmaco consegnato). Lei ha ben chiarito che la sanzione va applicata per ogni singola ricetta. La mia domanda è: posso redigere un unico verbale in cui contesto tutte le violazioni o devo redigere un verbale per ogni singolo tipo di violazione o addirittura un verbale per ogni singola ricetta?

RISPOSTA

Personalmente prediligo la scelta di utilizzare un unico verbale di contestazione per ciascuna delle violazioni accertate, ma nulla vieta che si possa utilizzare un solo verbale per contestare gli accertamenti delle violazioni alle diverse norme ovvero le plurime violazioni alla medesima norma. Spiego, tuttavia, il motivo per cui preferisco stimolare l’uso della prassi delle diverse verbalizzazioni: semplificare il pagamento in misura ridotta (in modo che ogni violazione segua la sua strada); semplificare la fase pre contenziosa (la parte potrebbe desiderare di redigere uno scritto difensivo per una sola violazione contestata e non per tutte, magari preferendo, quanto alle altre effettuare il P.M.R.) potendo l’interessato beneficiare della separazione dei procedimenti, in relazione alla separazione delle contestazioni. Questa prassi non lede, peraltro, il diritto della parte di invocare (se ricorre) il cumulo giuridico di cui all’art. 8 della L.689/1981.

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta