DOMANDA: Egregio Com.te Pezzullo, con la presente le richiedo delucidazione in merito alla presentazione di un’istanza di sospensione di attività commerciale Bar-sala giochi da parte del titolare per aver ceduto il ramo d’azienda ad altro titolare.
Premesso che è giunta istanza S.U.A.P. in data 27.05.2015 con la quale si comunicava la  sospensione della propria attività dichiarando che la sospensione della stessa decorreva dal 1° febbraio 2015. il questo è il seguente, dato che trattasi di una sospensione di attività la normativa vigente prevede dei tempi massimi per l’inoltro della comunicazione e se si vi sono sanzioni da applicare?.
Ringraziando della Vostra professionalità si porgono distinti saluti.

 

 

RISPOSTA: Gent. mo, in primo luogo mi scuso per il ritardo della risposta, sperando che sia ancora utile.

 

In ordine alla sospensione dell’attività facciamo riferimento al D. Lgs. 59/2010, art. 64, comma 8, lett. b), stabilisce che “qualora il titolare sospenda l’attività per un periodo superiore a dodici mesi” l’autorizzazione e il titolo abilitativo decadono, non prevedendo alcun obbligo di comunicazione della sospensione o termini per l’inoltre al Suap dell’Ente.

 

Ciò posto, si ritiene che non possa essere adottata alcuna sanzione a carico del titolare.  

 

Cordiali saluti e buon lavoro.

 

M. Pezzullo

 

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta