QUESITO

Chiarimenti sulla irrogazione della sanzione amministrativa pecuniaria prevista dallo Sblocca Italia nel caso di accertamento di inottemperanza dell’ordine di demolizione delle opere edili abusive. Da chi viene irrogata dalla  polizia giudiziaria che ha proceduto all’accertamento o dal dirigente dell’UTC?

 

RISPOSTA

Con riferimento al quesito, ci preme rimarcare che -trattandosi di sanzioni amministrative rette dalla L.689/1981- occorre sempre mantenere distinta la fase di accertamento della violazione (che compete ad agenti ed ufficiali di polizia giudiziaria, oltre che ad altri addetti al controllo) e la fase di irrogazione (che appartiene all’autorità amministrativa decidente).

Pertanto, è del tutto evidente che se non ci sia stata preliminarmente la fase di accertamento e contestazione della violazione amministrativa non potrà mai aversi la seconda fase, ovvero quella della irrogazione della sanzione.

Contestata la violazione, l’ufficio da cui dipendono gli accentratori rimette gli atti all’autorità. In ciascun comune la designazione di questa autorità è diversa e dipende dalla organizzazione interna. In materia edilizia, è probabile che si tratti del dirigente dell’Ufficio tecnico, ma ciò non è scontato. Occorre guardare il funzionigramma dell’Ente e da lì dedurre quale sia il dirigente responsabile delle irrogazioni delle sanzioni amministrative in materia edilizia.

Giuseppe Napolitano

P.A.sSiamo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta