Quesito: Circolo privato. Somministrazione di alimenti e bevande a persone non associate. Campania.

1
459

Domanda*:: buonasera, se in un circolo privato con somministrazione di alimenti e bevande ci sono persone non associate, si applica la sanzione della legge 287/91 di € 5000?
Grazie per la risposta che vorrà fornire.
A. C. Com.te Polizia Municipale di B (SA)
Risposta
Si premette che la legge 287/91 in Campania non si applica più; l’attività di somministrazione di alimenti e bevande è disciplinate dalla legge regionale n.7/2020, al Capo V, articoli da 88 a 100.
Per tornare al quesito precisiamo che la somministrazione effettuata nei circoli privati a non soci, di fatto, determinerà lo svolgimento di attività di pubblico esercizio.
In tal caso, viene effettuata in assenza del prescritto titolo abilitativo.
Detta attività abusiva dovrà, pertanto, essere sanzionata per violazione della normativa che disciplina la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande secondo le rispettive leggi regionali.
In particolare, in Campania sarà punita dalla legge regionale 7/2020, in premessa citata, per violazione dell’articolo 91 e sanzioni stabilite dal successivo articolo 149 da € 2500 a € 15000 pmr di €5000..
Concludiamo chiarendo che nella ipotesi oggetto del quesito il Suap dovrà adottare ordinanza in cui ordina al presidente del circolo privato di non effettuare somministrazione di alimenti e bevande ai non soci; mentre non si potrà disporre la chiusura del circolo perché la costituzione, all’articolo 18, tutela la libertà di associazione che non potrà mai essere vietata.
Cte a. r. Dr. Michele Pezzullo

Pubblicità

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui