Con decreto delMINISTERO DELL’INTERNO del 16 marzo 2015 è stato differito, dal 31 marzo 2015 al 31 maggio 2015, il termine  per  la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2015  degli  enti locali. La motivazione del differimento risiede nel fatto che “i comuni in sede di predisposizione dei bilanci  di previsione per l’anno 2015 non dispongono ancora in maniera  completa di dati certi, sia in ordine alle risorse finanziarie  disponibili  a valere  sul  fondo  di  solidarieta’  comunale  2015,  che   per   la ridefinizione degli obiettivi del patto di stabilita’  interno  2015, di cui alla recente intesa del 19 febbraio 2015 sancita  in  sede  di Conferenza Stato-citta’ ed autonomie locali”.

Per tale motivo, il termine per la deliberazione  del  bilancio  di  previsione  per l’anno 2015 da parte degli enti locali e’ ulteriormente differito dal 31 marzo al 31 maggio 2015. 

P.A.sSiamo

 

Il Presidente

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta