POLIZIA MUNICIPALE NON SOLO COMPITI D’ISTITUTO, MA ANCHE SPORT

0
182

I corpi di polizia municipale d’Italia oltre ad adempiere ai propri compiti d’istituto presso il comune di appartenenza, svolgono in modo egregio anche l’attività sportiva.

Infatti nel lontano 1967 su impulso del col. Andreotti, comandante del corpo dei caschi bianchi di Roma, furono gettate le fondamenta per quello che ora è l’Associazione Sportiva delle Polizie Municipali d’Italia (ASPMI).

A questa associazione sportiva possono aderire tutti gli appartenenti al corpo di polizia municipale, sia a titolo individuale, sia creando un gruppo sportivo del comando.

Attraverso l’adesione, gli operatori posso partecipare a diverse competizioni sportive nazionali che nell’arco dell’anno vengono organizzate da ASPMI in diversi sport.

Inoltre ASPMI risulta essere affiliata anche all’USPE ( Unione sportiva polizie d’Europa), infatti gli atleti più meritevoli attraverso una selezione fatta dai tecnici nazionali, hanno la possibilità di confrontarsi in ambito europeo, ovvero hanno la possibilità di partecipare ai campionati europei delle forze di polizia.

Il sottoscritto dopo 2 ottimi piazzamenti al campionato italiano ASPMI, rispettivamente di corsa campestre nel 2021 e di 10 km su strada 2022, ha avuto la possibilità di partecipare a due campionati europei delle forze di polizia, uno in Danimarca ed uno in Olanda, nelle discipline di corsa campestre e maratona.

Quindi grazie all’intuizione del colonnello Andreotti, oggi i comandi di polizia municipale d’Italia hanno la possibilità di svolgere attività sportive e confrontarsi oltre che sulle materie di competenza anche nello sport.

I comandi di Polizia Municipale oltre a potersi organizzare in autonomia, possono costituire il loro gruppo sportivo anche per macroaree , soluzione che potrebbe mostrarsi efficace ed efficiente per i comuni più piccoli e quindi con un numero di operatori minore rispetto a quelli delle grandi città.

Fondamentale per la costituzione del gruppo sportivo è la redazione dello statuto, che va registrato, e l’affiliazione al CONI in modo da poter essere riconosciuti come associazione sportiva.

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui