Così, come era lecito attendersi, con la circolare Prot. 300/A/2625/20/115/28 del 3 aprile 2020, vengono sospinti in avanti i vari termini che riguardano il Codice della Strada.

Plaudiamo, ma con una mano sola (con l’altra ci tappiamo il naso, quindi l’unico modo che abbiamo per simulare un rumore simile all’applauso è prenderci a schiaffi), all’iniziativa che, essendo benefica per il cittadino, tende a far placare gli animi per chi si veda recapitare un verbale del Codice della Strada.

Speriamo, tuttavia, che alla fine di questa emergenza, qualcuno si ricordi, nella legge di conversione di uno di questi decreti, di “sanare” il funambolismo ermeneutico che ha esteso al 13 aprile la sospensione dei termini per notificare verbali, effettuare pagamenti in misura ridotta, proporre ricorsi amministrativi.

La circolare in parola, figlia della fretta necessaria dettata dall’emergenza, accorcia (ma non lo fa per cattiveria e pur facendolo non fa danno per il cittadino, che beneficia dei termini di Legge) di un paio di giorni la tempistica per proporre ricorso al Giudice di pace (tempistica scandita all’art. 83 del D.L. 18/2020)  e -in maniera alquanto arbitraria- decide che si applica l’articolo 103 del D.L. 18/2020 anche ai verbali di cui agli articoli 126 bis e 180 cds.

Insomma, ci sarebbe tanto bisogno di idee chiare, dalla quali far discendere informazioni chiare.

Per come è fatta la circolare, da una parte, ci si deve adattare, dall’altra, occorre pensare con la propria testa.

In tutto questo gran kaos poi, sorge spontanea una domanda: “quali sono le leggi collegate al codice della strada”? la domanda è retorica e figlia dell’evidenza che chi ha scritto la circolare pensa solo al lavoro della Polizia Stradale… ma nel farlo si dimentica di fare una citazione chiara e doverosa alle sanzioni di cui alla L.689/1981.

Avevo promesso che mi sarei adoperato per un’interpretazione poco critica e di risultato. Quindi non vado oltre.

Questa è la circolare.

circolare-sospensione-dei-termini

Applichiamola.

ma con giudizio

pagina informativa 3 aprile 2020

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta