La Corte di Appello di Bologna, con sentenza del 30/572014, ha statuito che non serve l’apertura del messaggio di posta elettronica certificata da parte del destinatario per considerare effettuata la notifica a mezzo PEC. E’ sufficiente che il mittente abbia inviato il messaggio a prescindere dal fatto se il destinatario lo abbia aperto per leggerlo. Non conta il fatto che la mail non sia stata aperta per negligenza del destinatario anche se avesse perduto la password. E’ rilevante solo l’avvenuta consegna nelle forme previste dalla legge che generano certezza della effettiva conoscibilità dell’atto.

 

VINCENZO SMALDONE

P.A.sSiamo

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta