La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza n. 16247 del 16/7/2014, ha stabilito che: “La motivazione degli atti di individuazione delle Posizioni organizzative da parte degli Enti Locali, deve essere operata ed espressamente motivata anche con riferimento ad una valutazione comparativa degli aspiranti alle posizioni in contestazione.

VINCENZO SMALDONE

 

P.A.sSIAMO

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta