IMMOBILE ABUSIVO.- anche la semplice manutenzione ordinaria costituisce reato. Corte di Cassazione 17 luglio 2020.

0
275

in tema di reati edilizi, qualsiasi intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente, anche se trattasi di semplice manutenzione,  ancorché l’abuso non sia stato represso, costituisce una ripresa dell’attività criminosa originaria, che integra un nuovo reato punibile ai sensi dell’Articolo 44 D.P.R. 380/2001. non è rilevante che l’intervento consista in un intervento di manutenzione ordinaria, perché anche tale categoria di interventi edilizi presuppone che l’edificio su cui si interviene sia stato costruito legittimamente. Diventa caratterizzante per la sussistenza del reato non tanto la tipologia delle opere eseguite, certe nella loro esistenza, ma piuttosto la loro qualificabilità come prosecuzione di un’attività edilizia abusiva

Corte di Cassazione III sez  n. 27993 del 17 luglio 2020

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui