Il trasporto sugli autobus di bambini che hanno compiuto 3 anni ma sono alti meno di 150 cm

0
0

Sui veicoli M2, adibiti al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e  massa massima non superiore a 5 t. e M3 adibiti al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima superiore a 5 t., tutti gli occupanti di età superiore a tre anni devono utilizzare i sistemi di sicurezza. I bambini devono essere assicurati con sistemi di ritenuta idonei. Con questa dicitura si intende che ogni bambino dovrebbe munirsi di un dispositivo idoneo al suo peso e alla sua altezza? E in mancanza di questi dispositivi come ci si dovrebbe comportare? Va premesso che fino all’età di tre anni per i bambini non sono previsti obblighi riguardo alle cinture. Infatti il sesto comma dell’articolo 172 dispone che tutti gli occupanti, di età superiore a tre anni, dei veicoli in circolazione delle categorie M2 ed M3 devono utilizzare, quando sono seduti, i sistemi di sicurezza di cui i veicoli stessi sono dotati. I bambini devono essere assicurati con sistemi di ritenuta, eventualmente presenti sui veicoli delle categorie citate, solo se di tipo omologato. I passeggeri di tali veicoli autorizzati al trasporto di passeggeri in piedi ed adibiti al trasporto locale e che circolano in zona urbana sono invece sempre esonerati a prescindere dall’età. Ergo, i bambini di età superiore a tre anni, invece, devono essere trasportati utilizzando i sistemi di ritenuta di cui l’autobus o il minibus è dotato e per i quali sia compatibile l’impiego da parte dei bambini stessi. Sull’argomento, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha infatti precisato che l’uso dei dispositivi di sicurezza, cinture di sicurezza e/o sistemi di ritenuta per bambini, è obbligatorio per tutti gli occupanti di autobus o minibus che hanno età superiore a tre anni. Peraltro, secondo le disposizioni dell’art, 172 comma sesto, sui veicoli delle categorie M2 ed M3, i sistemi di ritenuta per bambini devono essere usati, in alternativa ai dispositivi di sicurezza installati sui veicoli stessi, soltanto se sono effettivamente presenti al momento in cui avviene il controllo su strada. Ciò si risolve, come anche per gli autoveicoli in servizio di piazza o di noleggio con conducente, (in tali veicoli però i bambini alti meno di 150 cm devono prendere posto nei sedili posteriori accompagnati da un maggiore di anni 16), in una deroga all’obbligo di utilizzare i sistemi di ritenuta per bambini, in quanto tali veicoli di norma non ne sono dotati anche perché ciò presupporrebbe la disponibilità di seggiolini e adattatori omologati per le diverse classi di peso e per tutti i sedili, cosa ovviamente impossibile. Quindi l’obbligo è del tutto teorico ed è riferito solo ai casi in cui detti veicoli ne fossero dotati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui