Emergenza Covid: Decreto di sospensione dell’Ordinanza “DE LUCA” e Circolare del Ministero dell’Interno circa le modalità dei controlli D.L. 229/2001

0
40

Con decreto del Presidente TAR CAMPANIA, sono stati sospesi gli effetti dell’ordinanza 1 del 07/01/2022 del Presidente della Giunta Regionale della Campania che aveva sospeso le attività didattiche dalle scuole materne fino alle medie. dal 11 gennaio si ritorna in classe in quanto  il TAR  nelle more  del giudizio di merito ritiene che : non residua spazio alcuno per disciplinare diversamente l’attività scolastica in stato di emergenza sanitaria, in quanto interamente e minutamente regolata già da disposizioni di rango primario, tenuto conto che la scelta del livello di tutela dell’interesse primario alla salute, individuale e collettiva, e il punto di equilibrio del bilanciamento tra diversi valori (concretati in diritti e interessi dei soggetti dell’ordinamento) è già stata operata, appunto, a livello di normazione primaria, dal legislatore nazionale, che ha operato una scelta valoriale libera ad esso rimessa e insindacabile dal giudice se non nella forma dell’incidente di costituzionalità, i cui presupposti non sembrano, nella specie, ricorrere.

SI RIMANDA AL DECRETO INTEGRALE   decreto Presidente Tar Campania

Modalità operative per i controllo D.L. 22/2001

Il Ministero dell’Interno  con circolare 15350/117/2/1 Uff.III-Prot.Civ ha  emanato le modalità di controllo operative in applicazione del Decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 229, recante “Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria”.

 Al  fini delle attività di controllo, le disposizioni contenute nell’art. 1 del DL 229 che estendono il campo di applicazione della certificazione verde “rafforzata “.

a decorrere da l prossimo 10  gennaio e sino alla cessazione dello stato di emergenza (31 marzo 2022) il possesso del green pass rafforzato diviene obbligatorio per l‘accesso ai seguenti servizi e attività:

 commi 1 e 2 dell’ art . I

– alberghi e altre strutture ricettive, compresi i servizi di ristorazione prestati all interno degli stessi anche se riservati a i clienti ivi alloggiati;

– sagre e fiere, convegni e congressi;

– feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose ;

– aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;

– navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;

– treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;

– autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata , effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;

– autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;

– mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;

comma 4  art. 1 Grren Pass Rafforzato

– impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici;

– servizi di ristorazione all’ aperto;

– piscine, centri natatori, sport di squadra e di contatto, centri benessere per le attività all’aperto;

– centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto.

non trovano applicazione nei riguardi dei minori di età inferiore ai dodici anni e dei soggetti per i quali sussista una controindicazione clinica alla vaccinazione.

art. 1, comma 6 green pass rafforzato

dal 31 dicembre u.s., in zona bianca per gli eventi e le competizioni sportivi è necessario il possesso del green pass “rafforzato”,

art. 1, comma 6 capienza impianti sportivi 

dal 31 dicembre u.s.   la capienza, rispetto a quella massima autorizzata, viene ridotta al 50% per gli eventi all’ aperto e al 35% per quelli al chiuso.

Infine, l’art. 4 prevede che i titolari o i gestori dei servizi e delle attività cui si riferiscono l’art. 1, commi 1 e 2, del DL 229, nonché gli artt. 4, comma 2, 5 e 8, comma 1, del decreto-legge 221 del 2021, sono tenuti a verificare che l’accesso ai medesimi avvenga nel rispetto delle misure ivi previste, continuando a rappresentare, quindi , il primo presidio di controllo, da espletare con l’osservanza delle modalità già precisate  con circolare del 10 agosto 2021.

circolare_gabinetto_del_ministro_04.01.2022

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui