La Suprema corte  ha affermato che l’Internet Hosting Provider, per la mancanza di un obbligo generale di sorveglianza, non è responsabile della liceità del trattamento dei dati personali memorizzati a richiesta degli utenti su una piattaforma video accessibile sulla rete. Internet. Sentenza n. 5107  del 17 dicembre 2013, Cassazione Penale , Sez. III.

Giuseppe Capuano

P.A. sSiamo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta