Scherzando per finalità benauguranti, con la “tempestiva” riapertura dei comprensori sciistici.

0
35

Scherzando per finalità benauguranti, con la “tempestiva” riapertura dei comprensori sciistici.

Nella GU n. 117 del 2021 è stato pubblicato il D.L. 18 maggio 2021, n. 65, contenente misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Da ieri, le sue norme sono entrate in vigore.

Tutti siamo attenti e concentrati sul fatto che:

  • fino al 6 giugno 2021, in zona gialla, i limiti orari agli spostamenti hanno inizio alle ore 23:00 e terminano alle ore 5:00 del giorno successivo; dal 7 giugno al 20 giugno 2021 hanno inizio alle ore 24:00, mentre dal 21 giugno 2021, sempre in zona gialla, i limiti orari saranno completamente aboliti.
  • Dal 1° giugno 2021, in zona gialla, le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, sono consentite, anche al chiuso, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti, nonché di protocolli e linee guida adottati ai sensi dell’art. 1, comma 14, D.L. 16 maggio 2020, n. 33.
  • Dal 22 maggio 2021, in zona gialla, le attività degli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali e altre strutture ad essi assimilabili possono svolgersi anche nei giorni festivi e prefestivi.
  • Dal 24 maggio 2021, in zona gialla, le attività di palestre sono consentite in conformità ai protocolli e alle linee guida adottati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport.
  • Dal 1° luglio 2021, in zona gialla, sono consentite le attività dei centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.

Nessuno, tuttavia ha dato un minimo di evidenza all’articolo 6 del D.L., che recita testualmente: “Art. 6. Impianti nei comprensori sciistici. “Dal 22 maggio 2021, in zona gialla, è consentita la riapertura degli impianti nei comprensori sciistici, nel rispetto linee guida adottate ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020”.

Sarà che son “terrone” ma mi fa fatica pensare che il popolo della montagna stia esultando….

Vabbè… prendiamola a ridere, un segno di buon augurio, per sciare sull’erba o a rotelle in un’estate che speriamo sarà serena.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui