Interessante la sentenza del Tribunale di Roma, sezione penale VIII, n°6298/2017, che prende posizione in merito al rapporto di specialità tra legge penale e legge regionale che prevede sanzioni amministrative, facendo una disamina intrigante del principio di specialità, alla luce della giurisprudenza CEDU.

Bis in idem o legittima la previsione di una sanzione amministrativa pecuniaria prevista da una legge regionale che si sovrappone alla legge penale (art. 633 cp).

Il Tribunale risolve il dilemma nel senso della compatibilità con il sistema giuridica del doppio binario sanzionatorio.

Si allega la sentenza

6944-trib.-roma-sent.-17.07.2017-n.-6298-torneo-ne-bis-in-idem-2

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta