Quesito: Avvio attività di somministrazione. Conclusione del procedimento con esito negativo. Provvedimento sanzionatorio.

0
472

Domanda: Avvio attività di somministrazione. Conclusione del procedimento con esito negativo. Provvedimento sanzionatorio.
Gentile Com.te, nel mio comune è stata avviata, in un locale, attività di somministrazione anche con occupazione di suolo pubblico con presentazione di una scia. Il Suap ha concluso il procedimento con rigetto della scia. Le chiedo di indicarmi i controlli e le sanzioni da fare . Grazie M.llo D. B. O. Polizia locale di M. di S. (B.A.T.).

Risposta.
Con il provvedimento che dichiara la irricevibilità della scia presentata, l’esercizio di somministrazione opera, di fatto, senza titolo abilitativo. Pertanto il titolare dovrà essere sanzionato per esercizio abusivo dell’attività ai sensi della legge regionale della Regione Puglia sull’attività di somministrazione.
Inoltre, se non è stata presentata neanche la scia sanitaria, il titolare dovrà essere verbalizzato per violazione del D. Lgs. 193/07, art 6 comma 3, con sanzione pecuniaria da €1.500 a €9.000, con pmr di €3.000.
Infine, in caso di occupazione abusiva di suolo pubblico, si dovrà sanzionare il predetto titolare per violazione dell’art 20 del codice della strada.
Copia dei verbali al Suap che
dovrà adottare ordinanza di cessazione dell’attività e chiusura dell’esercizio in argomento.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui