C.te Pezzullo, ti voglio sottoporre quanto mi è capitato:

1. in un’area del mio Comune era ubicata una vecchia fornace, la stessa era detenuta da una ditta che la usava come deposito perché vendeva materiale edile;

2. la copertura della fornace era composta da lastre di eternit per cui dopo anni siamo riusciti a farle smaltire;

3. a seguito della bonifica il detentore realizzava un capannone ex nono senza alcuna autorizzazione /permesso;

4. ho fatto il rapporto ed inviato il tutto alla Procura della Repubblica;

5. il detentore, la proprietaria ed altri sono stati indagati per costruzione di immobile senza titolo, ecc.

6. giorni fa il detentore a firma della cognata, quale amministratore della società, ha presentato una scia per apertura unità commerciale, la stessa unità è di circa 1200 mq., ora a prescindere  se di vicinato o media struttura, come mi devo comportare sapendo che è stata aperta un’attività commerciale in un immobile privo di permesso di costruire?

io vorrei inviare la scia presentata come allegato alla attività di indagine già in itinere, cosa ne pensi? aspetto un tuo punto di vista e ti abbraccio

 P.M. Comune di L. (AV)

 

Risposta

 

Com.te, nel quesito che mi hai posto noto una serie di violazioni sia in materia di polizia edilizia, che in quella di commercio, che ti evidenzio.

1- la scia presentata è per una media struttura di vendita dal momento che è rivolta alla apertura di una unità commerciale di circa mq. 1200. Tale scia deve essere dichiarata irricevibile con contestuale disposizione di cessazione dell’attività e chiusura dell’esercizio, con notifica immediata all’interessato, con le seguenti motivazioni:

a) l’attività della media struttura non può essere avviata con una scia, ma è soggetta ad  autorizzazione commerciale ai sensi dell’art. 17, comma 3 della L. R. Campania n. 1/2014;

b) l’immobile, da quanto si evince dal quesito, era destinato ad uso industriale e, pertanto, non ha destinazione uso commerciale. A questo proposito se nella scia è stato attestata la destinazione d’uso commerciale, devi procedere alla denuncia a carico dell’operatore per falsa attestazione; parimenti anche per il tecnico se alla scia è stata allegata asseverazione e relazione tecnica; 

c) manca l’agibilità della struttura; qualora attestata, analoga denuncia come detto al precedente punto b); 

d) per l’apertura di una media struttura occorre avere a disposizione nell’area dell’esercizio una zona di parcheggio di superficie pari una volta e mezzo quella commerciale; nel caso in discussione, l’esercizio necessita di una superficie di parcheggio di circa mq. 1.800, ai sensi dell’allegato A della predetta Legge Regionale; 

2- atteso, infine, che vi è in corso un’indagine della Procura per costruzione abusiva, a seguito del rapporto che hai redatto, consiglio di inoltrare al magistrato inquirente una relazione di p. g. in cui descrivere i fatti nuovi accaduti, allegando anche la scia presentata, quale ulteriore fonte di prova per il reato di costruzione abusiva.

 C. te P. M. a. r. Dr. Michele Pezzullo 

 

 

 

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta