La legge regionale n. 1/2014, all’art. 25, comma 17, ha stabilito che le vendite di fine stagione, meglio note come “SALDI”, relative ai prodotti di carattere stagionale o di moda, che possono essere soggetti a deprezzamento con il passare del periodo specifico, potranno avere luogo, ogni anno, per una durata massima di sessanta giorni, a partire dal 2 gennaio (periodo invernale) e 2 luglio (periodo estivo).

Tanto premesso, i prossimi saldi di gennaio 2015 potranno essere effettuati 

  dal “2 gennaio” e fino al “3 marzo”;

 

            Il successivo comma 18 prescrive all’operatore commerciale, che intende avviare tale attività di vendita, renderla nota al pubblico e alla propria clientela   attraverso opportuni mezzi di informazione; mentre lo stesso non dovrà presentare alcuna comunicazione al Comune sede dell’esercizio.

            Per tali vendite le merci esposte dovranno tenere esposto il prezzo di praticato prima della vendita straordinaria e il nuovo prezzo con lo sconto o ribasso praticato espresso in percentuale.

            Qualora la vendita di fine stagione si dovesse protrarre oltre il periodo temporale stabilito, ovvero in un periodo diverso, a carico dell’operatore dovrà essere applicata sanzione amministrativa pecuniaria da € 500,00 a € 3.000,00 con p. m. r. di € 1.000,00, ai sensi dell’art. 57, comma 4, con proventi al Comune.

            Si ricorda, infine, che lo stesso articolo 25, comma 19, ha liberalizzato del tutto le vendite promozionali; ha infatti stabilito che tali vendite possono essere effettuate in qualsiasi periodo dell’anno, senza limitazione di tempo, per tutti o solo una parte dei prodotti posti in vendita.

            All’operatore commerciale è  fatto solo obbligo di rendere nota al pubblico tale modalità di vendita.   

——————————————————–/               

Calendario saldi invernali 2015 in tutte le Regioni

 

Riportiamo, di seguito, i periodi dei saldi invernali in tutte le Regioni:                                                        

Abruzzo, 5 gennaio – 5 marzo

Basilicata, 2 gennaio – 2 marzo

Calabria, 5 gennaio – 5 marzo

Campania, 2 gennaio – 3 marzo

Emilia Romagna, 5 gennaio – 5 marzo

Friuli Venezia Giulia, 5 gennaio – 31 marzo

Lazio, 5 gennaio – 15 febbraio

Liguria,  5 gennaio – 18 febbraio

Lombardia, 5 gennaio – 6 marzo

Marche, 5 gennaio – 1 marzo

Molise, 5 gennaio – 5 marzo

Piemonte, 5 gennaio – 28 febbraio

Puglia, 5 gennaio – 28 febbraio

Sardegna, 5 gennaio – 5 marzo

Sicilia, 5 gennaio – 15 marzo

Toscana, 5 gennaio – 6 marzo

Umbria, 5 gennaio – 5 marzo

Valle d’Aosta, 5 gennaio – 31 marzo

Veneto, 5 gennaio – 28 febbraio

Trentino-Alto Adige, Provincia di Bolzano,

  • i comuni di Bolzano, Merano, Burgraviato, Valle Isarco, Val Pusteria, Val Venosta inizieranno i saldi il 5 gennaio fino al 16 febbraio;
  • i comuni turistici di Tires, Castelrotto, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Renon, Sesto, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara effettueranno i saldi dal 16 febbraio al 30 marzo;
  • i comuni di Resia, Stelvio, Maso Corto, San Valentino alla Muta realizzeranno i saldi dal 28 febbraio all’11 aprile.  

Trentino-Alto Adige, Provincia di Trento, i commercianti determinano liberamente il periodo in cui iniziare i saldi, per la durata di 60 giorni.

 

                                                                             C. te Michele Pezzullo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta