Pagamento in misura ridotta. Ritardo nel pagamento. Conseguenze.

In tema di sanzioni amministrative conseguenti a violazioni del codice della strada, il pagamento in misura ridotta è consentito, ai sensi dell’art. 202, comma 1, del codice stesso, entro i sessanta giorni dalla contestazione. Pertanto, ove l’adempimento avvenga in data successiva allo spirare del termine indicato, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione, a norma dell’art. 203, comma 3, del medesimo codice, mentre la somma pagata in ritardo va trattenuta come acconto sul totale (Cass. civ. Sez. II Ord., 05/06/2018, n. 14368).

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta