Lo scorso 3 maggio (2018) la Suprema Corte di cassazione (Sez.3 Penale, sentenza n°18910) ha rammentato che, “secondo il consolidato orientamento di questa Corte, l’ordine di demolizione del manufatto abusivo, impartito dal giudice ai sensi dell’art. 31, comma 9, d.P.R. n. 380 del 2001 con la sentenza di condanna per il reato di costruzione abusiva, ha natura amministrativa e non si estingue per il decorso del tempo ex art. 173 cod. pen., atteso che quest’ultima disposizione si riferisce esclusivamente alle sole pene principale”.Da qui la conseguenza che la prescrizione del reato non opera nei confronti dell’ordine di demolizione… con buona pace di quanti, avendo costruito abusivamente, sperano nella prescrizione anche per gli effetti accessori al reato, discendenti dalla legislazione speciale.

(si ringrazia l’Amico Gaetano Alborino per la cortese segnalazione).

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta