Fatturazione elettronica – Circolare n. 1  del 31/03/2014  del Dipartimento della Funzione Pubblica e del Ministero delle Finanze.

Il 31 marzo il Dipartimento della funzione pubblica ha pubblicato una circolare esplicativa relativa all’applicazione  del D.M. n. 55 del 03/04/2014 relativo alla “fatturazione elettronica”,  il   D.M. citato definisce le regole tecniche per l’applicazione dell’obbligo della fatturazione elettronico previsto dalla legge n. 244/2007 all’art. 1 comma 209.

 

Le  Amministrazioni Pubbliche  sono chiamate ad inserire nel I.P.A. (Indice  della Pubblica Amministrazione) l’anagrafica dei   propri uffici  con la successiva attribuzione di un codice univoco  che sarà reso pubblico sul sito www.indicepa.gov.it, il codice è uno dei dati obbligatori da riportare in ogni fattura emessa nei confronti della P.A., in assenza di tale codice il sistema previsto dal D.M.  rifiuterà il documento inserito.

Il D.M. oltre a specificare le modalità di trasmissione delle fatture, stabilisce il divieto di pagamento delle fatture non trasmesse con il sistema elettronico e l’eventuale mancanza del codice Ufficio autorizza il fornitore a trasmettere il documento all’ Ufficio centrale di  fatturazione elettronica denominato  “ Uff_eFattura PA” .  qualora la Pubblica Amministrazione non sia censita,  al fornitore sarà restituita una comunicazione che attesti la trasmissione della fattura al SdI con impossibilità di recapito che autorizza la trasmissione diretta alla pubblica amministrazione creditrice.

 Giuseppe Capuano


P.A.sSiamo

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta