PRESENTIAMO LA NUOVA PUBBLICAZIONE DELL’AVV.FABIO PICCIONI

Il “diritto penale stradale” costituisce materia di grande attualità.

Le numerose modifiche e le sterminate pronunce del Giudice delle leggi che hanno esaurito  fino ad oggi la “riforma penale” del codice della strada, hanno inciso profondamente sul rapporto tra destinatario della norma di comportamento e sanzione prevista in caso di suo inadempimento.

Se poi si aggiunge che si tratta di fattispecie incriminatrci in cui è possibile imbattersi pur non essendo dei criminali incalliti, se ne comprende appieno la peculiarità.

Ogni sistema sanzionatorio, inevitabilmente influenzato dalle ideologie del legislatore e dell’interprete, lascia trasparire il suo punto chiave: il modo di concepire e di “trattare” (con) il trasgressore.

Le recenti modifiche recano la pretesa di capovolgere un modello sanzionatorio radicato in una cultura sicuramente autoritaria, ridisegnando i ruoli e le fasi del procedimento al fine di tentare di eliminare le ambiguità del sistema. Profondamente mutato è il ruolo di ognuno dei soggetti del procedimento, cui il vigente codice chiede, anzitutto, un diverso approccio culturale.

Il testo mira, attraverso l’esame degli incisivi interventi legislativi degli ultimi anni, a ricostruire la disciplina di quegli illeciti previsti dal codice della strada aventi carattere penale, che si è ritenuto di definire reati stradali

Nel rilevato intento di organicità, hanno costituito materia di elaborazione tanto le questioni di diritto penale sostanziale, quanto le tematiche processuali, per offrire una trattazione che vuole conservare quel carattere di praticità che necessita sia allo studioso che all’operatore pratico.

Il volume è aggiornato ai nuovi importi delle sanzioni amministrative pecuniarie (D.M. D.M. 20 dicembre 2016

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta