Le cartografie militari e i rilievi aerofotogrammetrici sono utilizzabili per la declaratoria di uso pubblico di una strada?

0
120

Come ampiamente noto, l’uso pubblico di una strada presuppone la presenza di tre concorrenti elementi, costituiti:

– dall’esercizio del passaggio e del transito iure servitutis publicae da parte di una moltitudine indistinta di persone, qualificate dall’appartenenza ad un ambito territoriale;

– dalla concreta idoneità della strada a soddisfare, anche per il collegamento con la via pubblica, le esigenze di carattere generale e pubblico;

– da un titolo valido a sorreggere l’affermazione del diritto di uso pubblico, il quale può identificarsi nella protrazione dell’uso da tempo immemorabile (comportamento della collettività contrassegnato dalla convinzione di esercitare il diritto d’uso della strada).

E’ possibile, per corroborare la declaratoria di strada pubblica, allegare le indicazioni contenute nella cartografia militare, i rilievi aerofotogrammetrici, nonché da non meglio circostanziate testimonianze di cittadini, che potrebbero riferire di un preesistente uso pubblico?

Secondo Tar Veneto, sez. I, 27/07/2021, n. 976, non si ravvisa in alcuno di tali elementi la prova della sussistenza di un effettivo uso pubblico, concretamente riferibile alla comunità locale, tanto più che il mancato inserimento della strada nell’elenco delle vie pubbliche o soggette ad uso pubblico, possiederebbe un valore meramente ricognitivo e non costitutivo, che potrebbe dare luogo ad una mera presunzione di pubblicità della strada, superabile mediante prova contraria (cfr. per tutte T.A.R. Lazio, Latina, 13/05/2011, n. 410).

Conseguentemente, per la sussistenza degli elementi sopra citati, chi ha interesse a far valere l’uso pubblico della via, ne deve dare idonea dimostrazione, salvo che la strada non sia inserita nell’elenco delle strade comunali, dato questo che rappresenta una presunzione (semplice) di appartenenza della stessa all’ente, ovvero del suo uso pubblico e che costituisce comepiù sopra osservato, una mera presunzione.

 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui