La Cassazione penale (Sez. VI) con sentenza (depositata il 18-03-2015) n. 11394, mette in chiaro che è penalmente responsabile quell’amministratore pubblico che nomini dirigente a tempo determinato una persona priva dei necessari titoli previsti dalla Legge o dai regolamenti locali. Responsabilità che esiste, sebbene poi la punibilità, per il caso di specie, sia stata recisa dalla prescrizione.

“se è vero che ai fini dell’integrazione del reato di abuso d’ufficio (art. 323 c.p.) è necessario che sussista la cosiddetta doppia ingiustizia, nel senso che ingiusta deve essere la condotta, in quanto connotata da violazione di legge, ed ingiusto deve essere l’evento di vantaggio patrimoniale, in quanto non spettante in base al diritto oggettivo regolante la materia, cosicchè occorre una distinta valutazione in proposito, non potendosi far discendere l’ingiustizia del vantaggio conseguito dalla illegittimità del mezzo utilizzato e quindi dalla accertata esistenza dell’illegittimità della condotta (ex multis, Sez. 6^, 27.6.2006, Moro), ciò non significa che l’ingiustizia del vantaggio debba necessariamente derivare da una violazione di regolamento diversa ed autonoma da quella che ha caratterizzato l’illegittimità della condotta, laddove l’accrescimento della sfera patrimoniale del privato debba comunque considerarsi, ad esito della distinta valutazione di cui sopra, conseguito in modo contrario al diritto”. Quindi, nel caso di specie, la contrarietà a diritto del vantaggio patrimoniale acquisito dal soggetto prescelto derivava dall’ottenimento e svolgimento dell’incarico dirigenziale in mancanza della necessaria qualificazione professionale.

Il Reato, commesso dal politico di turno c’è! 

Peccato che i giudici siano stati pigri, non credo, difatti che il problema siano i termini di prescrizione di cui tanto si discute di questi tempi. Si tratta di un reato istantaneo che decorre dalla data della delibera di conferimento dell’incarico, adottata il 31.10.2006, quindi, nel 2014, esso è prescritto mentre alla sentenza di primo grado si è arrivati solo nel 2012.

Tra il 2006 ed il 2012 come avranno impiegato il tempo gli investigatori ed i magistrati inquirenti, prima di approdare alla sentenza di primo grado?

 

Pino Napolitano

 

P.A.sSiamo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta