Per mera informazione, si annota che, il Ministero dell’interno, con circolare prot. 300/A/4228/17/149/2017/08, del 23/05/2017, ha dettato orientamenti esplicativi in ordine a “Legge 18 aprile 2017, n.48. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”.

Ben poche sono le annotazioni interpretative, atteso che il testo in epigrafe (qui allegato)si limita ad un breve riepilogo (in favore del personale delle specialità della Polizia di Stato) dell’articolo 9 del DL 14/2017.

Un solo spunto: la decisione dell’importo della sanzioni pecuniaria per inottemperanza all’ordine di allontanamento (rispetto al quale, in relazione ad un testo di legge confuso, c’erano disparità di vedute: “Contestualmente all’accertamento, l’organo accertatore ordina per iscritto al trasgressore di allontanarsi dal luogo in cui ha commesso il fatto, specificando i motivi, la durata del divieto (quarantotto ore dall’accertamento del fatto) e che l’inottemperanza comporterà la sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 9, comma 1, aumentata del doppio, ovvero da euro 300 ad euro 900. Copia del provvedimento è immediatamente trasmesso al Questore competente per territorio, con contestuale segnalazione ai servizi socio sanitari ove ne ricorrano le condizioni”.

2017-SERV_POLST(n_04228_del_25_05_2017-Dispos_urgenti_in_materia_di_sicurezza_citta)

 

 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Pino Napolitano

Avvocato, dirigente comunale, Dottore di ricerca e specializzato in Diritto Amministrativo.

Invia una risposta