Autotutela conservativa: legittimo annullare il verbale e rifarne uno corretto.

0
363

Autotutela conservativa: legittimo annullare il verbale e rifarne uno corretto.

la condotta della P.A. è legittima quando il potere di autotutela c.d. sostitutiva viene esercitato in maniera trasparente per correggere gli errori materiali che erano annotati su un primario verbale di contestazione di una violazione. Alla P.A. è consentito di procedere, in ogni tempo, finanche in pendenza del procedimento giurisdizionale di opposizione, ad annullare l’atto illegittimo e a sostituirlo con un altro, purché di contenuto sostanzialmente identico ma sfrondato dai vizi originari. Rispetto all’autotutela sostitutiva, la giurisprudenza di legittimità ne ha riconosciuto il fondamento nel “principio di perennità della potestà amministrativa”, potere che trova i suoi limiti solo nell’eventuale giudicato di merito sull’atto ritirato ovvero nell’eventuale decorso del termine di decadenza/prescrizione fissato dalla legge per l’attività di accertamento (ex multis Cass. n. 14219/2015; Cass. n. 25023/2016; Cass. n. 7033/2018; Cass. n. 7751/2019; Cass. n. 25055/2019).

(Tribunale Pavia Sez. III, Sent., 21/01/2022)

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui