I farmacisti non hanno diritto ad uno spazio di sosta riservato   in prossimità dell’esercizio commerciale,  lo ha ribadito il ministero dei Trasporti con il parere nr. 1201 del 20/03/2015 stabilendo un principio di tassatività  già  previsto dall’art. 7 comma 1 lett. d) del Codice della Strada che prevede un elenco chiuso  dei veicolo ai quali può essere riservato lo spazio delimitato con le strisce gialle,  ovvero:    organi di polizia stradale di cui all’ art. 12,   vigili del fuoco,   servizi di soccorso, nonché ai veicoli  adibiti al servizio di persone con limitata o impedita capacità motoria, munite del contrassegno speciale, nonché ai servizi di linea per lo stazionamento ai capilinea.

Per quanto riguarda la sosta per il carico e scarico  delle merci,  anche se ammessa,  la possibilità di destinare la sosta a tale scopo, non è da intendersi una vera e propria  sosta riservata e di conseguenza le strisce dello stallo non devono essere colorate di  giallo,  ma semplicemente   di colore bianco rientrando nella facoltà dell’Ente  poter impiegare temporaneamente la porzione di suolo per specifiche esigenze degli utenti.

Giuseppe Capuano 

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta