Proroga per l’inserimento dei dati della raccolta differenziata dei rifiuti urbani nel sistema O.R.So.

0
67

Riferimenti normativi

La Regione Campania, con Legge regionale n. 14 del 26/5/2016: “Norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti”, all’articolo 21 ha istituito l’Osservatorio regionale sulla gestione dei rifiuti, declinandone anche le competenze.

La Giunta Regionale, con DGR n. 509 del 1/8/2017, ha approvato il “Metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani aggiornato alle Linee guide di cui al D.M. 26 Maggio 2016”.

Con Delibera di Giunta Regionale n. 667 del 7/11/2017, è stato introdotto l’applicativo O.R.So. (Osservatorio Rifiuti Sovraregionale), quale sistema informatizzato unico per la trasmissione dei dati, di cui al comma 3-quater dell’articolo 205 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, modificato dall’articolo 32, della legge 28 dicembre 2015 n. 22.

Con il Decreto Dirigenziale n. 5 del 12/1/2018, è stato approvato il “disciplinare tecnico, ai sensi dell’articolo 6 del documento di Organizzazione e funzionamento dell’Osservatorio”.

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 59 del 10 marzo 2023, il DPCM del 3 febbraio 2023, riguardante l’approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2023, con conseguente slittamento del termine per la presentazione del MUD al 8 luglio 2023, in base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994, n. 70.

Adempimenti per l’utilizzo del sistema O.R.So.

La richiamata D.G.R. n. 667 del 7/11/2017 demanda al Direttore Generale dell’ambiente, la difesa del suolo e l’ecosistema, oggi Direttore Generale ciclo integrato delle acque e dei rifiuti, valutazioni e autorizzazioni ambientali – 50.17.00, gli adempimenti utili e necessari per l’utilizzo del sistema O.R.So.

Il citato disciplinare tecnico, approvato con il D.D. n. 5 del 12/1/2018, stabilisce, tra l’altro, per l’inserimento dei dati nel sistema O.R.So. le scadenze di compilazione, di seguito indicate:

  • Per i comuni o per essi i gestori del servizio raccolta: 30 aprile dell’anno successivo all’anno di riferimento;
  • Per gli impianti di gestione rifiuti: 30 aprile dell’anno successivo all’anno di riferimento.

La scadenza di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale MUD 2023, relativa ai dati 2022, è fissata al 8 luglio 2023.

Nell’applicativo O.R.So. è prevista una specifica procedura per esportare automaticamente tutti i dati nel portale MudComuni.it evitando ai Comuni di dover reinserire nuovamente le medesime informazioni;

L’applicativo O.R.So. deve essere aggiornato per renderlo conforme alle modifiche introdotte dal DPCM 3 febbraio 2023, per cui sono necessari interventi informatici che richiedono tempi di realizzazione non pienamente compatibili con la data di scadenza per la compilazione delle schede di cui al D.D. n° 5 del 12/01/2018.

Per i gestori degli impianti di gestione rifiuti è necessario allegare tra i dati annuali copia della dichiarazione MUD nella “scheda impianti” di O.R.So.

Regione Campania – Decreto Dirigenziale 12 aprile 2023, n. 130

Per effetto dello slittamento della scadenza per la presentazione del MUD, in deroga al termine indicato nel D.D. n. 5 del 12/1/2018, il Decreto Dirigenziale n. 130/2023 stabilisce, per l’anno 2022, per i Comuni e gli Enti di gestione di impianti, una proroga, fino al 8 luglio 2023, del termine per l’inserimento dei dati di raccolta differenziata nel sistema O.R.So.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui