La conferenza Stato – Città ed autonomie locali nella seduta del 10 luglio 2014 ha sancito l’intesa per il rinvio dell’applicazione dell’art. 9 c.4 D.L. 24 aprile 2014 n.66 convertito con modifiche dalla legge n. 89 del 23 giugno 2014. che prevede le centrali uniche di committenza per i comuni non capoluoghi di provincia.  viste le difficoltà applicative delle disposizioni, viene rimandata al 1 gennaio 2015 la normativa  che prevede l’acquisto di beni e servizi   e rinviata al 1 luglio 2015 l’applicazione di quella riguardante gli appalti dei lavori pubblici.

Giuseppe Capuano

P.A.sSiamo

Condividi.

Informazioni sull'autore

Invia una risposta